prestitibrescia.com - Cerca i migliori Prestiti e finanziamenti a Brescia e provincia

in News

Il Disegno di Legge Concorrenza, approvato nel 2015, è stato pensato dal primo ministro per tutelare i consumatori italiani. Anche quest’anno, sono state proposte ulteriori novità riguardo al mondo della RC Auto.

Partiamo col dire che la RCA non prevede più il rinnovo automatico annuale, di conseguenza deve essere il cliente a richiedere di proseguire con la stessa assicurazione per poter continuare a essere coperto.

 

È quindi importante ricordarsi di rinnovare il contratto, pur sapendo che, anche nel caso in cui ci si dovesse dimenticare di farlo, la copertura vale fino ai 15 giorni successivi alla scadenza. Questo riguarda anche le coperture opzionali, che fanno parte delle garanzie accessorie.

 

Ovviamente la compagnia assicurativa avrà tutto l’interesse di inviare delle lettere di “reminder”, di ricordo, sul rinnovo dell’assicurazione stessa, ma bisogna sempre tenere presente che non c’è obbligo di rinnovo con quella compagnia.

 

Una grande novità di quest’anno è che, anche se si decide di cambiare compagnia di assicurazione, non verranno decurtate classi di merito, mantenendo quella posseduta. Un grande vantaggio, dal momento che prima si rischiava di perderla scegliendo un’altra polizza RCA. Il problema potrebbe essere rivolto a chi è in possesso di una classe inferiore, il quale sarà costretto a mantenerla anche con il cambio assicurativo.

 

Il ddl Concorrenza si occupa, inoltre, di identificare le frodi stradali, con un effetto maggiore rispetto ai periodi precedenti. È stato stabilito che i giudici dovranno inviare un’informativa alla Procura, per accertare che i testimoni coinvolti non abbiano già assistito a più di tre incidenti negli ultimi cinque anni. È, inoltre, necessario che la loro identità venga registrata fin da subito.

 

Il disegno di legge, per il momento, non è stato ufficializzato del tutto e ci sono ancora alcuni punti che verranno discussi in Parlamento, prima di venire approvati.

 

Come la prenderanno gli automobilisti? Ci sarà maggiore sicurezza per loro, oppure ancora più chiaroscuri in un settore particolare come è sempre stato quello assicurativo?

publisher
back to top