prestitibrescia.com - Cerca i migliori Prestiti e finanziamenti a Brescia e provincia

in News

Ecco la nuova legge sui prestiti vitalizi a favore del settore bancario e un po’ meno degli eredi. Questo perché il nuovo tipo di prestito coinvolge soprattutto un target di età elevato (bisogna avere almeno 60 anni), che decide di ipotecare la propria casa al fine di ottenere un prestito. I figli dell’interessato rischiano, quindi, di veder persa la parte dell’abitazione che gli spettava, dopo la morte dell’ipotecario.

I prestiti vitalizi sull’immobile consistono, in pratica, nella possibilità di richiedere un prestito che equivalga dal 10 al 50% al valore della casa che intendono ipotecare. In questo modo, non saranno costretti a pagare delle rate, ma dovranno, semplicemente, attendere di passare a miglior vita, momento in cui verrà sequestrata la casa, che ha smesso di appartenergli, per essere rivenduta direttamente dagli istituti che hanno concesso loro il prestito.

 

Un modo alternativo per dare la possibilità anche a chi non ha abbastanza soldi di ottenere una somma di denaro in più, ma anche, e soprattutto, una maniera per tutelare le banche. Potrebbe essere l’ideale per chi non ha figli e vive da solo, ma, nel caso in cui fossero presenti degli eredi, questi dovranno accontentarsi solo di un’eventuale parte concessali dalla vendita dell’immobile.

 

La percentuale di prestito che è possibile richiedere varia in base all’età del proprietario dell’immobile, dove, ovviamente, ai più giovani, avendo una vita più lunga davanti, toccherà una cifra minore, rispetto alle persone di una certa età.

 

Si potrà, comunque, scegliere di restituire la cifra sotto forma di rate, nel caso in cui si voglia assicurare la casa ai propri figli, in caso contrario l’estinzione del debito avverrà direttamente con la rivendita dell’immobile.

 

Sono ovviamente scattate le polemiche, perché secondo molti si tratterà di un modo per svalutare il valore di un immobile e rischiare di avere un finanziamento molto meno cospicuo rispetto alla casa stessa.

publisher
back to top